© 2018 by DANIELA SALA

A selection of my works for Radio Radicale​

Since 2013 I host a 30 mins weekly radio show called "FaiNotizia", while developing and editing radio series on various topic: Politics, Exploitation, Labour market, Justice system, LGBTIQ+ rights, and Migration, among others.

NON CHIAMATELE MORTI BIANCHE

Quasi 700 morti ogni anno.

Perché in Italia si continua, come prima e - forse più di prima - a morire di lavoro? La ripresa economica, lavoratori sempre più anziani, formazione insufficiente, pochi controlli: tante spiegazioni, e un problema complesso.
Urgente.
"Non chiamatele morti bianche" è una serie di quattro approfondimenti di con cui abbiamo cercato di rispondere ad alcune di queste domande.

Schermata 2018-09-12 alle 11.50.15.png

In Libano l’articolo 534 del codice penale vieta l’omosessualità punisce "qualunque atto sessuale contro natura", con pene fino ad un anno di prigione.

Ma non per questo gli attivisti LGBTIQ+ e la comunità LGBTI non si lasciano scoraggiare.

Il reportage da Beirut con le interviste a Genwa Samhat, attivista e fondatrice di Helem; Mahdy Charafeddin, di Afe, Arab foundation for freedom and equality; Neela Ghoshal e Bassam Khawaja di Human Rights Watch. 

Schermata 2018-09-12 alle 11.31.20.png
FUORI DAL SILENZIO: RIFUGIATI E VIOLENZA DI GENERE

Il reportage dalla Giordania sull’aumento della violenza di genere tra i rifugiati siriani e iracheni.

Abbiamo visitato tra gli altri il Centro di collateral repair project che da qualche tempo ha avviato alcuni corsi di formazione sulla violenza di genere che si rivolgono sia agli uomini che alle donne.

Nel tentativo di capire le cause della violenza e soprattutto il supporto che può essere offerto alle donne che ne sono vittima abbiamo inoltre incontrato e intervistato alcuni membri Justice Center for Legal Aid, una ong giordana che si occupa di assistenza legale alle personevulnerabili.

Per cercare di capire poi le implicazioni psicologiche di questo tipo di violenza abbiamo inoltre visitato un centro di supporto psico-sociale gestito da Medici Senza Frontiere.

Mentre l'ultima tappa del nostro reportage è il quartiere di Al Hussein, ad Amman, dove abbiamo visitato il centro dell’Unione delle donne giordane.

Schermata 2018-09-12 alle 11.51.47.png
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now